Pascalina: la buona pizza che fa prevenzione

Pascalina: la buona pizza che fa prevenzione

La ricetta è stata elaborata dall’Istituto dei Tumori di Napoli Fondazione Pascale e sarà presentata al “Napoli Pizza Village”. La Pascalina è preparata con farina di frumento, friarielli campani a crudo, pomodorini, olive di Caiazzo, olio extra vergine d’oliva del Cilento, aglio e peperoncino

Si chiama Pascalina, ed è una pizza buona in tutti i sensi. Al Napoli Pizza Village, in programma dall’1 al 10 giugno sul lungomare della città partenopea, sarà presentata una speciale pizza, preparata con una ricetta messa a punto da un gruppo di esperti dell’Istituto dei Tumori di NapoliIRCCS Fondazione Pascale insieme a un team di maestri pizzaioli.

Che cos’è la Pascalina e perché  fa bene

È una pizza fatta confarina di frumento tipo 1 (160 grammi), friarielli campani o cime di rapa (120 grammi), pomodorini di Corbara o San Marzano (120 grammi), olive di Caiazzo (30 grammi), noci (20 grammi), olio extra vergine d’oliva del Cilento (30 grammi), aglio e peperoncino. Secondo gli studiosi, questa pizza contiene gli ingredienti perfetti per ridurre il rischio di malattie cardiovascolari e alcuni tipi di tumori dell’apparato digestivo, fra cui quello al colon.

pomodori avrebbero la capacità di ridurre del 20% il rischio di tumore al colon-retto, del 57% quello di tumore allo stomaco, del 16% quello di tumore alla prostata. Le crucifere (di cui fanno parte broccoli, friarielli, cime di rapa) riducono del 15-17% l’incidenza di tumore al seno e al colon-retto; l’olio d’oliva del 20-40% i tumori al seno, stomaco, colon-retto, pancreas e vie respiratorie superiori. Inoltre studi epidemiologici mostrano che la pizza italiana risulta protettiva nel ridurre il rischio di tumore al colon del 26%.

La Pascalina può essere consumata per ben due volte alla settimanacome pasto principale: è entrata a fare parte della Piramide Alimentare Pascaliana, che si fonda sui principi della dieta mediterranea, sulle linee guida contro i tumori della World Cancer Research Fund e sulle evidenze scientifiche più recenti su dieta e prevenzione.

Si potrà assaggiare la pizza Pascalina nello stand della pizzeria Don Peppe, una delle 50 del Napoli Pizza Village.
Fonte notizia: La Cucina Italiana

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi