Il Progetto

La Pizza Pascalina è un progetto dell’Istituto Nazionale dei Tumori Fondazione Pascale di Napoli che mira alla diffusione di un comportamento sano e attento ad una corretta alimentazione e contribuisce alla lotta contro il cancro.

Un progetto lungimirante nato dall’idea di chi ha toccato con mano l’esperienza della malattia che mette in rete ristoratori, produttori, consumatori, e Istituzioni con l’obiettivo comune di sconfiggere il tumore attraverso la ricerca e la cura.

Il progetto, sviluppato da un team di professionisti, ha preso vita dalle mani sapienti dei pizzaioli napoletani con la regia dei nutrizionisti dell’Istituto Nazionale Tumori Fondazione Pascale.

Mangiando una Pizza Pascalina, ognuno assumerà un corretto quantitativo di elementi necessari al fabbisogno giornaliero, ma soprattutto contribuirà alla ricerca. Per ogni Pizza Pascalina, infatti, 1 euro verrà devoluto alla ricerca. L’istituto Pascale ha istituito un piano di ricerca specifico di cui ogni anno pubblicherà i report.
La Pizza Pascalina – grazie ai suoi ingredienti – può essere consumata come pasto principale anche due volte a settimana.


TEAM DI SVILUPPO
Per l’Istituto Nazionale dei Tumori – Fondazione Pascale di Napoli

Attilio Bianchi – Direttore Generale
Carmine Mariano – Direttore Amministrativo
Rosa Martino – Direttore Sanitario Azienzale
Paolo Delrio – Direttore Chirurgia Oncologica Colorettale
Livia Augustin –Nutrizionista Unità Epidemiologica
Maurizio Montella – Direttore Unità Epidemiologica

Gianluca Passeggio – Titolare pizzerie Don Peppe
Mara Mincione – Titolare pizzerie Don Peppe
Antimo Caputo – Amministratore delegato Molino Caputo
Paolo Ruggiero – Dani Coop
Nicola Auletta –Selezione Catering
Marialuisa Firpo – Visual designer

SERVIZI INFORMATICI E WEB
Rocco Saviano
 – Responsabile informatico – Istituto Nazionale dei Tumori – Fondazione Pascale di Napoli
Ivano Russo – 3d0 Web Agency

Pizza Pascalina, una storia di incontri

Un anno fa Gianluca Passeggio e Mara Mincione hanno incontrato il dolore per la malattia di una persona cara e per questo hanno frequentato il reparto di oncologia chirurgica colorettale dell’Istituto Pascale di Napoli. Qui hanno trovato professionalità, serietà, accoglienza e in particolare hanno incontrato il dott. Paolo Delrio, primario della divisione.

Al termine di questa esperienza, dolorosa, ma dal finale felice, Gianluca e Mara – proprietari delle pizzerie Don Peppe – decidono di fare una donazione annuale all’Istituto, legandola ad una pizza servita nel loro locale. Il dottore Delrio subito entusiasta mette Gianluca in contatto con la Direzione del Pascale, che rilancia ancor di più. Da questo nuovo incontro, infatti, nasce l’idea di costruire un progetto più ampio intorno alla pizza – un progetto di respiro internazionale – che mette a frutto gli studi su alcuni alimenti realizzati proprio dall’Istituto e la competenza sulla pizza di Gianluca e Mara.

Nasce così un team di progetto con diverse competenze. Gianluca Passeggio e l’Istituto Pascale – Attilio Bianchi, Carmine Mariano, Rosa Martino, Paolo Delrio, Livia Augustin, Maurizio Montella – ma anche figure esterne. Da subito e con grande convinzione, aderisce Antimo Caputo del Molino Caputo, a lui si uniscono Paolo Ruggiero, Nicola Auletta e Marialuisa Firpo. Dopo un anno di incontri, consultazioni e test oggi presentiamo Pizza Pascalina, il gusto della lunga vita.

  • Don Peppe
  • Farine Caputo
  • Gustarosso
  • Selezione catering
  • Marialuisa Firpo
  • 3d0

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi